Follow us on

Amici food rockers, vi ricordiamo che il progetto Food'n Rock non riceve finanziamenti da nessuno, il lavoro viene fatto per passione della cucina e del Rock’n Roll!


1 € può bastare ma qualsiasi sponsorizzazione per il progetto ci sarà di grande aiuto per continuare al meglio.Stay Rock And Love Food!

No, grazie.
Clicca il logo Paypal e prosegui su paypal.com. Inserisci l'importo della tua donazione e prosegui.

Blog : Festival e Concerti

L'ultimo concerto? La protesta dei club vuoti della penisola

L'ultimo concerto? La protesta dei club vuoti della penisola

Sabato 27 febbraio 2021 in streaming L’Ultimo Concerto? Non proprio, come i palchi vuoti dei locali da un anno a questa parte anche lo streaming non c'è stato: questa la protesta del mondo della musica.

Da settimane il tam tam sui social, sembrava che toccasse ai protagonisti della musica italiana, ognuno sopra al suo palco amico, a dare vita a un grande evento in streaming di musica live dove i club sarebbero tornati a fare musica ma senza pubblico e gratuitamente.

Eccoci 365 giorni dopo le prime chiusure e stop dovute alla situazione di emergenza sanitaria dettata dal Covid-19. Sì perché la data non è stata scelta a caso, esattamente un anno dopo “L’Ultimo Concerto?” è andato live sabato 27 febbraio 2021
Putroppo per i fan le aspettative sono state dissinluse: una diretta che non parte dal numero elevato di richieste e poi il silenzio: lo streaming è vuoto, come vuoti sono ormai da tempo i palchi dei live club italiani. 

Il settore della musica live si è completamente fermato a causa del coronavirus, e ha dovuto pagare il prezzo più alto in termini economici.
Per questo motivo è nato ‘L’Ultimo Concerto?‘, iniziativa che ha coinvolto i live club della penisola, ma anche tantissimi artisti che su quei palchi ci hanno suonato e che avvrebbero voluto risuonare. 

L'iniziativa dei club è di far sentire la propria voce e protesta contro il frastuono del silenzio che da mesi da loro risposta. Gli organizzatori si chiedono quando sarà possibile tornare a vendere biglietti per i concerti live, visto che molti dei club sono con l’acqua alla gola e rischiano di non aprire più le loro sale nemmeno quando l’emergenza sanitaria sarà finita.

Lasciando il sapore amaro in bocca, di un concerto che non c'è stato, la loro rabbia si è fatta sentire. Noi, che di musica non possiamo fare a meno vi chiediamo di non dimenticare mai questa situazione al limite e di tenere sempre vivo il desiderio, nell'attesa di un #prossimoconcerto.

 

0 Commenti

Lascia un commento per primo!

Lascia un commento

* Campo obbligatorio. La tua email non verrà pubblicata.

Non condivideremo mai i tuoi dati. Cliccando acconsentirai al trattamento dei miei dati personali e confermo di aver letto l'Informativa Privacy [link privacy]

Sponsorship, help us!

Amici food rockers, vi ricordiamo che il progetto Food'n Rock non riceve finanziamenti da nessuno, il lavoro viene fatto per passione della cucina e del Rock’n Roll! 1 € può bastare ma qualsiasi sponsorizzazione per il progetto ci sarà di grande aiuto per continuare al meglio.Stay Rock And Love Food!


Clicca il logo Paypal e prosegui su paypal.com. Inserisci l'importo della tua donazione e prosegui.